LA MUSICA DEL CORPO. Una favola quasi vera

di Paola Carbone

 

RIASSUNTOIl tema del corpo, che si fa così pressante e così alieno in adolescenza, ha attraversato costantemente le riflessioni cliniche della nostra rivista e lega temi antropologici fondamentali (la dualità, la creatività, la musicalità…) nell’impegno a procedere verso una clinica della corporeità. L’Autrice propone una meta-riflessione sul senso e sul significato del «corporeo», intrecciando le considerazioni di matrice psicoanalitica con quelle della fenomenologia antropologica e dalla teoria dei sistemi complessi.

Parole chiaveCorpo; musica; Sé-sé; temporalità; complessità.

SUMMARYThe music of the body: a nearly true fable. The theme of the body, which becomes utterly pressing and alien in adolescence, has been extensively treated through the clinical reflections of our review and links fundamental anthropological issues (i.e. duality, creativity, musicality) in the effort to move towards a clinic of corporeality. The Author offers a meta-reflection about the sense and the meaning of the «corporeal» intertwining psychoanalytic reflections with those pertaining anthropological phenomenology and the theory of complex systems.

KeywordsBody; music; Self-self, temporality, complexity.

5,00